DIFFUSIONE DEI RISULTATI

Linea d’Ombra Factory: la diffusione dei risultati di progetto

Linea d’Ombra Factory arriva all’ultima tappa: il racconto alla città e non solo dei risultati del lavoro.

E il coinvolgimento di tutti gli interlocutori del progetto – le istituzioni, le aziende, i partner, i collaboratori – ma specialmente i giovani protagonisti dei seminari e dei carreer day, in un programma di sviluppo sostenibile della città, mediante la metodologia della progettazione condivisa.

Come conciliare creatività, giovani talenti e nuove tecnologie in un piano di sviluppo urbano sostenibile?

Una due giorni di progettazione collaborativa ( a numero chiuso)

Un presentazione/riflessione conclusiva sui risultati della Factory.

CREATIVITÀ, GIOVANI TALENTI E NUOVE TECNOLOGIE

PROGRAMMA

PROGRAMMA

CREATIVITÀ, NUOVI TALENTI, TECNOLOGIA
Un progetto di sviluppo sostenibile per la città di Salerno

10 -11 ottobre 2018
h 9-18
Meeting di progettazione collaborativa
(a numero chiuso su invito)

12 ottobre 2018
h 20
Presentazione dei risultati finali del progetto Linea d’Ombra Factory
a cura di:
Peppe D’Antonio, presidente dell’Associazione SalernoInFestival
Miki Rosco, presidente di Mirò e partner di progetto

c/o ℅ Palazzo Innovazione - Complesso Monumentale di Santa Sofia
Largo Abate Conforti - 84121 Salerno

+39 089662565
info@lineadombrafactory.it
www.lineadombrafactory.it

SALERNO CITTÀ DELLA CULTURA

7 asset tematici per la progettazione collaborativa

Salerno città della cultura, dell’innovazione, della qualità della vita. Su questi valori/obiettivi chiamiamo a dibattere, a proporre, a progettare cittadini – specialmente giovani – associazioni, organizzazioni della cultura.

I principi da cui partire sono di seguito descritti.

LA CULTURA COME VOLANO

La cultura come volano dello sviluppo. In ottica di turismo di qualità, ma anche di creazione d’impresa, di industria (e artigianato) culturale, di produzioni artistiche.

Si tratta di studiare/proporre/monitorare quali iniziative ci siano per portare avanti un progetto di sviluppo economico legato alla cultura. Quali sono le imprese culturali a Salerno? Di che cosa si occupano? Quali proposte hanno? Quali necessità? Come può l’Ente Pubblico accompagnarli nella crescita? Di quali servizi hanno bisogno?

Si possono immaginare una o più iniziative di produzione culturale su Salerno che da un lato rappresentino una promozione per la città, dall’altro un’occasione di lavoro per creativi e talenti locali?

UN PROGRAMMA DI EVENTI

La definizione di un programma di eventi che individui nuove proposte e dia continuità alle iniziative storiche.

È necessario trovare una pianificazione degli eventi esistenti e futuri che arrivi a coprire tutte le stazioni di una città che ha vita – culturale e turistica – lungo l’intero anno. Questo significa tre cose:

  • Rafforzare gli eventi e le attività presenti e su cui l’Amministrazione punta, offrendo una continuità di risorse e una – pur minima – pianificazione sul medio periodo.
  • Mettere a sistema queste attività per trovare almeno un coordinamento comunicativo in ottica di marketing urbano.
  • Immaginare uno/due eventi che possano colmare la tipologia di offerta.

Si consideri che il tema del mangiar-bere, oggi di grandissimo richiamo e capace di mobilitare offerta e domanda, a Salerno è largamente inadeguato. Le poche manifestazioni sul tema sono gestite in modo isolato, non hanno contenuti culturali, non hanno rilievo nazionale.

UN PROGRAMMA DI COMUNICAZIONE

L’idea di un programma di comunicazione della cultura e degli eventi a Salerno.

Quale marketing urbano si deve fare con al centro la cultura? Qualunque sia la risposta alle domande precedenti, la necessità di fare un calendario degli eventi che si realizzano in città e di comunicarlo adeguatamente, è una necessità assoluta. Un marketing della cultura e dell’intrattenimento deve anche considerare la necessità di dare ordine agli interventi delle Amministrazioni, di curare che non ci siano troppe sovrapposizioni e concorrenza sulle date e sugli spazi,  che ci sia una qualche forma di condivisione delle risorse organizzative e comunicative per raggiungere risparmi, ma specialmente per dare efficacia alla comunicazione. Si pensi alla necessità di costruire un calendario degli eventi che possa essere concordato e venduto dalle agenzie di incoming alle fiere e alle manifestazioni turistiche.

LA GESTIONE DEGLI SPAZI

La gestione degli spazi, un problema antico e mai risolto (o affrontato sistematicamente?). 

Palazzo Fruscione è stato il luogo ambito dei sogni di tutte le realtà culturali salernitane, tutte con magnifiche idee che non si reggono economicamente. Oggi viene usato per interventi caratterizzati da diversa qualità artistica e culturale, ma senza un progetto di gestione. Palazzo Genovese è una realtà potenzialmente straordinaria ma non utilizzata. Il Castello, la Carnale a Torrione, l’ex-ostello della gioventù, sono tutte realtà appartenenti a diversi enti, in diverse condizioni di agibilità, ma che sono tutte sotto-utilizzate o inutilizzate. Mentre per altri spazi come l’Augusteo, il Teatro Verdi, il Teatro ex-Salid, la Sala Pasolini non c’è di nuovo coordinamento e comunicazione, non c’è un piano di impiego o idee condivise.

IL PROGETTO DI FUNDRAISING

Fare marketing ed  eventi, significa preoccuparsi della raccolta fondi.

Non si può pensare che l’Ente – magari con fondi europei – sia l’unico finanziatore, né che la realtà delle imprese locali – molto deboli – sia in grado di fare da sponsor in ottica di mecenatismo. Si tratta di studiare e applicare una strategia di raccolta fondi che preveda le modalità tradizionali – sponsorship, partnership tecniche – e innovative – crowdfunding – di raccolta da privati, anche sfruttando le nuove leggi, e di studiare con l’Ente una pianificazione dei finanziamenti pubblici per realizzare gli eventi.

GLI EVENTI COME RICHIAMI TURISTICI

La realizzazione di un evento (ciclo di eventi), estivo che faccia da richiamo turistico per la città in parallelo alle Luci d’Artista.

La realizzazione di un evento (ciclo di eventi), estivo che faccia da richiamo turistico per la città in parallelo alle Luci d’Artista.

L'ACCOGLIENZA DI GIOVANI ARTISTI

La realizzazione di un piano di dialogo/ospitalità con giovani artisti che realizzino le loro opere a Salerno.

La realizzazione di un piano di dialogo/ospitalità con giovani artisti che realizzino le loro opere a Salerno.

Vuoi contattare lo staff
di Linea d’Ombra Factory?